Cos’è la crioterapia

La crioterapia consiste nell’esporre la superficie corporea a temperature molto basse (tra -110 ° C e -196 ° C) per un breve lasso di tempo (da 2 a 4 minuti).

Ciò avviene grazie all’utilizzo di azoto liquido evaporato, in un ambiente controllato e sotto controllo medico.
L’esposizione del corpo ad estreme condizioni di freddo sono utilizzate per indurre una risposta corporea.

Uno chock termico che porta ad una risposta su tre livelli: circolatorio, muscolare e neuroendocrino.

La riduzione estrema della temperatura a livello della superficie della pelle stimola i nostri termocettori (sensori che reagiscono prima degli stimoli del freddo) che emettono segnali al cervello per generare una risposta come meccanismo di difesa di fronte alla situazione di ipotermia imminente.

La crioterapia viene utilizzata ormai in diversi ambiti, da quello medico a quello sportivo fino all’utilizzo in ambito estetico.
La Cabina di Crioterapia Cryosense è la più avanzata tecnologicamente sul mercato e viene utilizzata in abbinamento ad a diversi settori.

Crioterapia e Salute

I trattamenti con la nostra cabina di crioterapia favoriscono la circolazione sanguigna, il sistema nervoso, il sistema immunitario, e molto altro.

Crioterapia e Sport

Migliora le tue prestazioni, recupero o lesioni muscolari con trattamenti di crioterapia nello sport. Grandi atleti d'élite lo usano già.

Crioterapia ed Estetica

Con la nostra criosauna puoi creare trattamenti specifici per il ringiovanimento o combattere il sovrappeso, sconfiggere la cellulite e molto altro.

Crioterapia e Benessere

Il benessere è garantito con la nostra criosauna. La crioterapia nel benessere riduce lo stress, aumenta la tua energia, rilascia endorfine ed altro.

La Storia della crioterapia

Cabina crioterapia
Cabina Crioterapia Cryosense

La crioterapia è stata sviluppata alla fine degli anni ’70 in Giappone dal Dr. Toshima Yamauchi che ha trovato un metodo per raffreddare velocemente la superficie corporea utilizzando l’azoto allo stato gassoso evitando il raffreddamento dei tessuti sottostanti.

La prima applicazione medica della crioterapia è stata fatta proprio dal Dr. Yamauchi che ha usato questa tecnica per curare l’artrite reumatoide.

Va detto però che già gli antichi Egizi ed i Greci erano soliti applicare delle compresse fredde su ferite e traumi cranici per curare e diminuire il dolore.

Questo perché la riduzione della temperatura della superficie della pelle produce endorfine che portano ad una sensazione di benessere e di rilassamento.
Dopo il Dott. Yamauchi la ricerca medica sulle possibili applicazioni in ambito medico della tecnologia crioterapico (cura del freddo) è continuata in tutto il mondo. 

Negli ultimi due decenni infatti gli studi condotti  in Germania (Dr. Fricke) e Polonia (Dr. Zagrobelny) hanno confermato la validità e l’efficacia della crioterapia in molte aree cliniche.
Nello specifico i due studi erano concentrati sull’attenuazione del dolore e sulla cura dei disturbi muscolo scheletrici.

In spagna TIME ha sciluppato la tecnologia Cryosense, la più avanzata al modno, un dato di fatto, che grazie al suo sistema di contrasto termico TCT (Thermal Contrast Technology) può combinare freddo e caldo per aumentare i benefici di questo trattamento.